• Font size:
  • Decrease
  • Reset
  • Increase

Rockademica

“La nostra visione della società si riflette molto nelle cose dette da Tyler in Fight Club o nelle parole del protagonista di Trainspotting”. A un anno dalla pubblicazione di Condizione alienata la band fiorentina torna sotto i riflettori con Non pratico vandalismo: 18 brani in cui convergono sonorità rock, metal e drum&bass con derive funk anni ’80, la voce tagliente di Sara Matteini  e testi che non smentiscono i toni provocatori, cinici e irriverenti del precedente lavoro. “Al centro del disco c’è, come nel primo album, l’essere umano. Possiamo, se vogliamo, distinguere due sfere concettuali primarie: una che parla dell’umano, l’altra del mondo. Stavolta però non mancano le visioni più personali, più legate ai sentimenti (Re-Nata, Di-Gestione, Aerfect) e soprattutto alle riflessioni su dove ci porta la vita e sul lavoro che facciamo, tema già affrontato nel primo album con Carriere. L’altra metà dell’album fa riferimento al mondo esterno, che ci riempie di ansie inutili (L’Età dell’ansia) e ci impone degli stili di vita (Tesla, MDMA, Mondo reale). Abbiamo inoltre deciso di usare e reinterpretare estratti di film usciti qualche tempo fa perché rispecchiano incredibilmente bene la situazione attuale di crisi e lanciano un messaggio secondo noi importante, che completa e accompagna il nostro. Una provocazione, ma anche un modo per far aprire gli occhi a chi ancora non si è fermato ad osservare da vicino il sistema in cui viviamo. Questo disco è un invito alla libertà di pensiero, alla responsabilità individuale e alla presa di coscienza nel rendersi completamente incondizionati." 
Il disco sarà disponibile dal 31 ottobre sul sito della band
Dal precedente album Condizione alienata
 
 
 
IlCaricodeiSuoniSospesi.It