• Font size:
  • Decrease
  • Reset
  • Increase

HEADCLEANER, 5 aprile 2012

Posted on 5 aprile 2012 by gemini

il-carico-dei-suoni-sospesi-cover-2011 

IL CARICO DEI SUONI SOSPESI - Condizione alienata

Bersani, Berlusconi, Casini, Monti (giusto per citarne alcuni per par condicio…), tasse, multe, aumento dei carburanti, spread che sale e scende, crisi, mancanza di lavoro, cassa integrazione, Articolo 18, speculazioni varie, corruzione…

Che palleee!!! Chi non è stufo nero dell’attuale situazione e almeno una volta al giorno non pensa che questo mondo sia al tracollo?

 

 

Bene, il disagio e la denuncia sono alla base di tutto il lavoro de’ Il carico dei suoni sospesi; già il titolo dell’album “Condizione alienata” è un’inequivocabile dichiarazione di intenti.
E questo obiettivo è pienamente raggiunto grazie ai testi caustici, al cantato/parlato/recitato alquanto scanzonato, polemico e provocatorio di Sara, che è uno dei marchi di fabbrica della band, insieme al basso marcatamente funky di Sacha.
Una batteria quadrata e precisa e una chitarra spesso à la Rage Against The Machine, insieme a DJ Rekombinant con i suoi synth e gli abbondanti campionamenti, vanno a completare il quadro della formazione.
I cambi sono improvvisi e quasi schizofrenici e contribuiscono a dare ulteriore dinamicità a brani già per loro natura “movimentati”, anche quando sono volutamente impostati su tempi rallentati o toni cupi.

Nel complesso lo ritengo un valido lavoro che finalmente cerca di discostarsi dai trend ormai affermati sul territorio nazionale, senza per questo precludersi l’attenzione di un pubblico non necessariamente “addetto ai lavori”.
La volontà di uscire dagli schemi e sfuggire alle catalogazioni (purtroppo quasi d’obbligo in sede recensoria… :-( ) sono evidenti.

Per la cronaca, Il carico dei suoni sospesi è una band operante nel territorio fiorentino dal 2008, composta da elementi di diverse provenienze geografiche e musicali, ma qui al primo lavoro (autoprodotto).

Per chi volesse ascoltarli, sarà possibile scaricare l’intero lavoro in edizione digitale a 128kbps, semplicemente iscrivendosi sul loro sito.

 

LEGGI ARTICOLO ORIGINALE

 
IlCaricodeiSuoniSospesi.It