• Font size:
  • Decrease
  • Reset
  • Increase

CONDIZIONE ALIENATA 2011

il-carico-dei-suoni-sospesi-cover-2011 01. Goethe  testo audio 
02. Sensi di Colpa di un Ritardatario Cittadino Medio  testo audio
03. MUSAntartica  testo audio
04. Abitudini  testo audio
05. Io Cito  testo audio
06. La Società dei Consumi  testo audio
07. Sua Maestà il Mercato  testo audio
08. L'Intenzione  testo audio
09. Carriera  testo audio video
10. L'uomo non serve all'Universo  testo audio video
11. Catodici Praticanti  testo audio
Recensioni Scarica il CD

Un lavoro che attinge alla vita quotidiana, che vuole condividere una percezione “alienata” della vita odierna e vuole essere da stimolo per una riflessione sulla condizione attuale. L'accento è posto su uno stato d'animo comune, sempre più diffuso e da superare necessariamente.

 

L'intento è quello di ottenere qualcosa che rispecchi in maniera realistica, a tratti cruda, a tratti soave, la quotidianità vissuta nel nostro tempo.


Il messaggio che si snoda nei 10 brani di questo album autoprodotto è forte, non scende a compromessi: è un urlo liberatorio. Ogni pezzo sembra vivere di vita propria, creando un universo a sé a seconda del messaggio che con esso si vuole inviare. Batterie ostinate e pressanti, con chitarre a volte di contrappunto, spesso distorte e rumorose, ma con ritmiche funk in cui il basso la fa da padrone e soprattutto con forti influenze elettroniche fatte di atmosfere, rumori e voci non solo di sottofondo, con testi prettamente in italiano e voce spesso recitante.


Una sorta di “teatro - canzone” in chiave moderna, rock e tecnologica che rispecchia e fotografa il mondo attuale, con le sue nevrosi, i suoi paradossi, la sua bellezza e i repentini cambiamenti umorali. La chiave di lettura è spesso cerebrale, a volte provocatoria e quasi sempre spiazzante.

Condizione alienata è scaricabile gratuitamente in mp3 digitale e sarà in vendita a tutti i concerti e nei negozi segnalati qui sul nostro sito..

"La scelta dei brani da inserire in Condizione alienata è stata davvero difficile, sono stati esclusi pezzi che ci stanno molto a cuore, ma il risultato è stato una raccolta fatta di tracce che hanno visto l'evoluzione della band nell'arco di due anni. Partendo da pezzi composti pochi mesi dopo la sua formazione, come Catodici praticanti e MUSAntartica, si arriva a pezzi di ultima produzione come L'intenzione o Sua Maestà il Mercato.

Nell'album esprimiamo la nostra visione della società odierna, una società che va stretta a tanti, ma che pochi hanno il coraggio e la voglia di osservare e denunciare. Descriviamo la vita di tutti i giorni: un susseguirsi di attività e cattive abitudini che non lasciano spazio alla libertà personale. Parliamo inoltre dell' essere schiavi di un sistema che non è a misura d' uomo - è imperfetto e per certi versi nocivo -, della voglia di dire basta a tutto questo, la voglia di inseguire e realizzare i propri sogni e le proprie ambizioni, di non essere oppressi e schiacciati dalle cose che ci hanno resi schiavi: lavoro, soldi, routine inconcludenti. Diciamo tutto questo in modo diretto e senza giri di parole, con fermezza, rabbia e decisione, ma anche con ironia, prendendo in giro il sistema stesso.

Le atmosfere musicali che ritagliano i contorni ideali di ogni canzone stimolano chi ascolta ad entrare in sintonia con quello che vogliamo comunicare. Giochiamo con la musica, passando da sonorità più allegre e giocose (come in Carriera, Abitudini, Io cito ) a situazioni più cupe, rabbiose e glaciali (L'intenzione), da momenti psichedelici e a tratti ipnotici (Catodici Praticanti, La società dei consumi, L' uomo non serve all' universo), fino ad aperture molto melodiche e delicate (MUSAntartica). Le sonorità cambiano da pezzo a pezzo e a volte anche lo stile d'esecuzione: ci sono chitarre e bassi cattivi a tratti un po' nu metal, ritmiche funky e basi spesso martellanti.

E' come se ogni canzone avesse un'esistenza sua, un suo senso di esistere, dove le nostre nature si mescolano, si compenetrano, creando un sound estremamente variegato che ci caratterizza: c'è di tutto, dosato a momenti. E' un po' come la vita: ogni percezione ha un senso e un luogo per essere.

L'album però è soltanto un esempio di quello che facciamo, è creato per dare un assaggio…tutto non ci poteva stare. Ma se chi lo ascolta apprezza il connubio di stili, d'anima rock, dei quali ci facciamo carico (appunto), di sicuro non si potrà perdere una nostra esecuzione dal vivo.

C'è molto più di quanto si possa sentire.”

IlCaricodeiSuoniSospesi.It